Monte Velino

Escursione del 6/07/2008 – Guida e foto di Ferdinando Lattanzi.

 

Difficoltà: Escursionisti esperti
Quota massima: cima della laghetta, 2372 m.
Sviluppo: 10.500 m.
Durata: 06:00:00
Dislivello: 1050 m.

Da Cesacastina si segue la strada che sale al Colle della Pietra sino alle Piane, superato un campo sportivo si gira a sinistra e si raggiunge dopo poco il ponte sul ”Fosso dell’Acero”, poi si parcheggia (Mt. 1320).
Qui si può giungere direttamente a piedi da Cesacastina prendendo, ad Ovest del paese, la pista che supera un’antica caratteristica fonte in arenaria lavorata, (Mt. 1157, senza nome su I.G.M.), costeggia a destra il “Fosso dell’Acero” e poi si immette sulla strada che si segue per 300 metri verso sinistra. Sulla destra una breve stradina con catena porta ad un rifugio dell’ENEL (Mt. 1352).
Si risale per un sentierino una valletta erbosa. In alto si piega a destra per prati e si entra nel bosco, attraversando subito un piccolo fosso verso destra. Ci si tiene sul dosso tra il fossetto attraversato ed il Fosso dell’Acero e ci si allontana gradatamente dal fosso sino ad immettersi in una sterrata che si abbandona ad un tornante.
Si segue a destra un largo sentiero che porta ad una radura affacciata su una cascata, in un luogo suggestivo. Si costeggia il torrente, parallelamente alla lunghissima lastronata su cui scorre e si esce dal bosco, dopo avere attraversato un ruscello verso destra.
Per dossi erbosi si raggiunge una seconda cascata e, poco sopra, scavalcata una sterrata che proviene da destra, la Sorgente Mercurio (Mt.1800).
Si sale liberamente nella larga ”Valle delle Cento Fonti” solcata da fossi e si punta nella direzione della Sella di Gorzano. Si giunge così alla testata della valle, le Cento Fonti, dove si piega decisamente a sinistra (ovest), raggiungendo per un ampio dosso la cima più alta della Laghetta (Mt. 2372).

Fonte: CAI Teramo



I commenti sono chiusi.